Archivio dei tag degustazioni

DiTasting Lover

Nuovo corso “Tecnica della degustazione: storie, racconti ed aneddoti”

Ripartiamo il 15 novembre e questa volta non ci saranno solo schede e analisi ma anche racconti ed aneddoti dei vini e dei personaggi che hanno segnato la storia del panorama vitivinicolo italiano, senza dimenticare il nostro territorio di riferimento. Vogliamo trasformare le nostre lezioni in un momento dove si impari ma anche ci si diverta, e lo faremo attraverso questi racconti, in modo da rendere le nostre degustazioni un vero è proprio momento conviviale; inoltre a fine di ogni lezione sarà servito un piatto elaborato dal Team Bru&Pi (rigorosamente fatto in casa)… perché per noi è importante quel concetto familiare che ci contraddistingue e per sviluppare quello che a non piace definire il salotto Tasting Lover: quattro ciaccole sul vino e dintorni.

Il corso Tecnica della Degustazione è destinato a chi vuole imparare a degustare un vino e chi vuole farlo con metodo, un metodo semplice ma allo stesso tempo tecnico che permetta di degustare ogni vino. Il corso verterà principalmente sulle varie tecniche della degustazione attraverso l’esame visivo, olfattivo e gustativo. A completezza del corso, verranno illustrate tutte le procedure per poter conservare, servire il vino senza alterarne le proprietà organolettiche e come le varie tecniche di produzione dei vini influiscano nella degustazione. L’analisi delle varie schede tecniche esistenti serviranno a capire la nuova scheda tecnica per la degustazione. Questo corso vuole, veramente, diventare uno strumento pratico e semplice nell’approcciare al mondo del vino e per farlo non si può che diventare conoscitori e fruitori dei vari sistemi di comunicazioni presenti oggi, nel recepire e nel diffondere informazioni anche attraverso l’ausilio di applicazioni per smartphone. Oggi il consumatore è diventato un protagonista attivo e deve diventare sempre più consapevole nei suoi acquisti e nelle sue degustazioni. I vini utilizzati per questo corso rappresenteranno alcune delle produzioni italiane che in un qualche modo hanno segnato la storia del nostro paese. La scelta ricade su questi pilastri per poter trasformare le nostre degustazioni da semplici analisi a racconti di aneddoti e storie per alimentare le nostre curiosità e passioni.

Programma del corso:

Prima Lezione: mercoledì 15 novembre dalle 20.00 alle 23.30. Iscrizione e tesseramento. Contenuti: il mondo Tasting Lover e il nostro metodo. Il consumatore è parte attiva e integrante di questo sistema. Conoscere e utilizzare le nuove app per smartphone, i social media group, i blog, internet in generale L’esame visivo. Laboratorio 1. Degustazione guidata di tre vini e un piatto della nostra tradizione.

Seconda Lezione: mercoledì 22 novembre dalle 20.00 alle 23.30. Contenuti: breve excursus sui diversi metodi di produzione dei diversi vini. L’esame olfattivo. Laboratorio 2. Degustazione guidata di tre vini e un piatto della nostra tradizione.

Terza Lezione: mercoledì 29 novembre dalle 20.00 alle 23.30. Contenuti: l’affinamento del vino, vari metodi. L’esame gustativo. Laboratorio 3. Degustazione guidata di tre vini e un piatto della nostra tradizione.

Quarta Lezione: mercoledì 6 dicembre dalle 20.00 alle 23.30. Contenuti: la spumantizzazione e l’etichetta del vino. Prove pratiche di degustazione in gruppo. Degustazione guidata di tre vini e un piatto della nostra tradizione.

Quinta lezione: mercoledì 13 novembre dalle 20.00 alle 23.30. Contenuti: alcune delle certificazioni più riconosciute e panorama vinicolo oggi. Ripasso generale e verifica finale. Degustazione guidata di tre vini e un piatto della nostra tradizione.

•  Le degustazioni: ogni serata avrà un tema e saranno presentati alcuni dei vini e dei personaggi che in un qualche modo hanno arricchito la storia del vino in Italia. Se fosse necessario approfondire la lezione con qualche vino la degustazione potrà essere di 4 campioni.

I Laboratori: durante il corso saranno attivati tre laboratori per rendere più esemplificativa la lezione. Saranno ben tre: laboratorio olfattivo, laboratorio gustativo, laboratorio new media dove si metterà a confronto la degustazione virtuale, con lo smartphone, con quella reale.

Costo: il costo totale del corso è di 115,00€ da versare interamente entro il 13 novembre, al momento della conferma dell’iscrizione. Il costo è comprensivo di acqua, dispensa didattica, pane o cracker, utilizzo bicchieri. La quota di iscrizione è di 15,00€ e avrà validità fino al 31 dicembre 2018; è possibile effettuare il pagamento anche tramite bonifico.

Per maggiori informazioni: info@tastinglover.com oppure 389.651.2732

DiTasting Lover

Siamo pronti a ricominciare la nuova stagione!

Le vacanze stanno giungendo al termine e noi siamo pronti ad affrontare una nuova stagione. Questi mesi di relax ci sono serviti per poter organizzare il prossimo calendario e trovare quella freschezza di novità alle nostre attività. Le novità sono le cose che ci piacciono di più perchè stimolanti e perchè crediamo che oggi non si debba mai stare fermi, soprattutto per noi che siamo sempre alla ricerca di una formula che segua il cambiamento dei consumi e dei gusti e quell’aspetto ludico e di condivisione che sta alla base del mondo del vino e del cibo. per i mesi di settembre e ottobre abbiamo cercato di organizza dei corsi e degli eventi che segnino il dolce passare dalla stagione delle vacanza a quelle invernali senza tanti traumi… 🙂

Inizieremo le attività con una degustazione, goliardica, riservata solamente ai già soci, il 14 settembre. Questa sarà l’occasione per ritrovarsi e iniziare la nuova stagione raccontandoci come sono andate le vacanze attraverso una degustazione costituita dalle bottiglie che abbiamo portato a casa dalle nostre mete turistiche. “Ricordi di vacanza” è appunto questo, cercare di rivivere quei momenti, che se anche sono terminati due giorni fa sembrano tanto lontani, raccontando agli altri le proprie esperienze viste attraverso il vino. Maggiori informazioni

DiTasting Lover

Barattiamo! Il primo!

Ed ecco che con soddisfazione prentiamo un evento unico nel suo genere. Abbiamo voluto creare un evento esclusivo per i soci dove si possa divertire, affinare le proprie conoscenze e condividere i propri vini.

Per una serata saranno proprio i soci ad essere i protagonisti portando due bottiglie. La prima servirà da condividere con gli altri e verrà presentata da chi l’ha portata, mentre la seconda, coperta, servirà appunto per il baratto. Questa seconda bottiglià dovrà essere presentata, senza dirne le specifiche, al fine di favorire il baratto con un’altra bottiglia di un altro socio presente, solo avvenuto lo scambio sarà possibile scoprirla e portarla a casa nella propria cantina.

Raccontarci attraverso il vino non è mai stato così divertente. La prima serata in programma sarà giovedì 23 marzo, obbligatoria l’iscrizione.

DiTasting Lover

Vivi il Vinitaly!

Vinitaly-2015-locandinaAprile…per la maggior parte delle persone significa primavera, ma per gli amanti del vino è sinonimo di una sola cosa, il Vinitaly, che anche quest’anno arriva puntuale il secondo weekend di aprile e stavolta, alla sua cinquantesima edizione.

Un’esposizione dai grandi numeri che dal 1967 viene organizzata a Verona e che occupa circa 95.000 m² della fiera scaligera, con circa 4000 espositori, italiani ed esteri, e che, anno dopo anno, attira migliaia di visitatori.

Qualcuno ha provato ad accennare all’eventualità di spostare la manifestazione a Milano, rischiando probabilmente di inimicarsi tutti i veronesi e innescare reali movimenti di protesta; hanno provato ad alzare il prezzo a 80 euro, probabilmente nel vano tentativo di rendere l’evento più esclusivo e solo per gli addetti ai lavori; hanno addirittura creato una serie di eventi circostanti extra Vinitaly e nelle giornate che andavano dal venerdì al lunedì sera, più adatte a chi voleva solo godersi la città e qualche buon bicchiere, ed evitare l’ammassamento della fiera.

Ma niente, non c’è stato nulla da fare, il Vinitaly è stato invaso anche quest’anno da persone che di vino se ne intendono, da quelli che volevano solo bere qualche vino particolare, da sommeliers, ristoratori, esportatori, giovani e non che hanno recuperato il biglietto gratuito (non è dato sapere come né da chi, in fondo sono segreti da custodire con cura!), qualcuno che l’avrà pagato la metà o a prezzo intero…ma tutti con il solo scopo di partecipare alla più grande manifestazione di vini e distillati d’Italia e poter dire, io c’ero anche quest’anno! Maggiori informazioni